L'aggraffatura doppia è un sistema di copertura che costituisce un'evoluzione dell'aggraffatura verticale semplice. Menzionata nella specifica letteratura per la prima volta nel 1899, viene preferita, per coperture fino a 25° (pendenza minima 3° ovvero 5%), rispetto agli altri sistemi. La doppia aggraffatura rappresenta la soluzione usuale per le coperture nelle opere di lattoneria. Profilatrici ed aggraffatrici disponibili consentono una lavorazione razionale ed economica, con risultati di ottima qualità a livello tecnico ed estetico. La chiusura delle giunzioni può avvenire manualmente o mediante apposite macchine aggraffatrici elettriche. Il sistema si presta anche per rivestire agevolmente geometrie curve convesse, concave, coniche e sferiche mediante lastre precentinate o rastremate. Il discreto segno della doppia aggraffatura e l'estrema varietà di particolari costruttivi consentono applicazioni e composizioni diversificate sia nel campo dell'architettura tradizionale che nelle moderne progettazioni. L'altezza minima dell'aggraffatura finita, pari a 25 mm, risulta dalla piegatura laterale delle lamiere che, mediante diverse operazioni, vengono congiunte per formare una doppia aggraffatura. Impiegando profilatrici ed aggraffatrici per la piegatura, su ogni sezione si determina una perdita di c.a. 70 mm di materiale. Il gioco che si forma, pari a 3 – 5 mm, assorbe la dilatazione trasversale della lamiera dovuta a fenomeni termici. Una volta terminata l'aggraffatura, la dimensione della sezione misura x + 3 mm Il ricciolo della doppia piega verticale si trova all'esterno del livello di convogliamento dell'acqua piovana sul manto di copertura, e si può definire impermeabile sui tetti con un'inclinazione minima fino a 3° (5%). La norma DIN 18339 prescrive infatti questa inclinazione minima per le coperture a nastro, in modo da garantire lo scarico dell'acqua piovana in sicurezza. Al di sotto di tale pendenza per garantire la tenuta all’acqua si procede all’inserimento nell’aggraffatura di guarnizioni supplementari. La lavorazione in doppia aggraffatura viene eseguita utilizzando laminati idonei a tale lavorazione in vari metalli:

  • Rame
  • Zinco Titanio
  • Alluminio
  • Lamiera

Scheda Tecnica Prefalz
Scheda Tecnica Rheinzink
Scheda Tecnica Tecu
Scheda Tecnica Tecu Classic
Scheda Tecnica TECU® Classic, Oxid, Patina, Zinn

Voci di Capitolato Doppia Aggraffatura Prefalz
Voci di Capitolato Doppia Aggraffatura Rame
Voci di Capitolato Doppia Aggraffatura Rheinzink


Richiedi Informazioni